Descrizione Progetto

CORSO ONLINE
ISTRUTTORE DI FITNESS POST TRAUMA

 Le lezioni si svolgeranno dal 5 al 17 Aprile
Giorno per partecipare all’ Esame: 18 Aprile
Scadenza iscrizione: 3 Aprile

Requisiti: possono accedere al corso tutti i tecnici sportivi (in possesso di titolo rilasciato da Federazioni/Enti riconosciuti dal Coni) i laureati in Scienze Motorie ed i diplomati ISEF

Per maggiori informazioni inserisci i tuoi dati.
Ti invieremo subito tutti i dettagli



    Accetto l’informativa sulla privacy.

    CORSO ONLINE
    ISTRUTTORE DI FITNESS POST TRAUMA

     Le lezioni si svolgeranno
    dal 5 al 17 Aprile

    Giorno per partecipare
    all’ Esame: 18 Aprile

    Scadenza iscrizione:
    3 Aprile

    Requisiti: possono accedere al corso tutti i tecnici sportivi (in possesso di titolo rilasciato da Federazioni/Enti riconosciuti dal Coni) i laureati in Scienze Motorie ed i diplomati ISEF

    Per maggiori informazioni inserisci i tuoi dati.
    Ti invieremo subito tutti i dettagli



      Accetto l’informativa sulla privacy.

      Csen Corsi non si ferma!

      Il primo corso in Italia 100% ONLINE
      per diventare ISTRUTTORE DI FITNESS POST TRAUMA

      Un corso pensato per offrire l’opportunità a tutti i praticanti esperti di diventare istruttori professionali, abilitandosi da casa propria.

      Ecco perchè ti conviene:
      Sconto sul prezzo abituale

      Puoi accedere al corso e affrontare l’esame con qualsiasi dispositivo connesso a internet: smartphone, tablet o pc
      Stessa validità del corso dal vivo con rilascio di diploma nazionale e patentino
      Ricevi il materiale didattico immediatamente dopo l’iscrizione

       

      Il primo corso in Italia 100% ONLINE
      per diventare ISTRUTTORE DI FITNESS POST TRAUMA

      Un corso pensato per offrire l’opportunità a tutti i praticanti esperti di diventare istruttori professionali, abilitandosi da casa propria.

      Ecco perchè ti conviene:
      Sconto sul prezzo abituale

      Puoi accedere al corso e affrontare l’esame con qualsiasi dispositivo connesso a internet: smartphone, tablet o pc
      Stessa validità del corso dal vivo con rilascio di diploma nazionale e patentino
      Ricevi il materiale didattico immediatamente dopo l’iscrizione

       

      Caratteristiche del Corso:

      Il Fitness Post Trauma è il più innovativo corso di formazione che il Csen dedica a istruttori, allenatori, preparatori fisici, coach, ecc. che vogliano acquisire competenze e conoscenze per gestire il potenziamento funzionale per coloro che tornino  in palestra dopo aver superato il trattamento farmacologico e fisioterapico.
      Quindi, in un totale stato di buona salute e di idoneità fisica, si rivolgono all’istruttore specializzato nel post trauma (che non è una figura sanitaria) per ottimizzare i loro allenamenti orientati alla performance sportiva.
      L’istruttore di fitness post trauma è quindi un tecnico sportivo che in palestra proporrà l’uso di macchine isotoniche, panche manubri e bilancieri, nel rispetto di prescrizioni e certificazioni mediche, per il raggiungimento degli obiettivi atletici concordati con un equipe di lavoro: medico specialista, medico di famiglia, preparatore atletico, professore di educazione fisica, allenatore ecc.

      Il corso è composto, complessivamente, da:
      ▸ 15 ore e 50 minuti di video
      ▸ 217 pagine di dispense

      Il Fitness Post Trauma è il più innovativo corso di formazione che il Csen dedica a istruttori, allenatori, preparatori fisici, coach, ecc. che vogliano acquisire competenze e conoscenze per gestire il potenziamento funzionale per coloro che tornino  in palestra dopo aver superato il trattamento farmacologico e fisioterapico.
      Quindi, in un totale stato di buona salute e di idoneità fisica, si rivolgono all’istruttore specializzato nel post trauma (che non è una figura sanitaria) per ottimizzare i loro allenamenti orientati alla performance sportiva.
      L’istruttore di fitness post trauma è quindi un tecnico sportivo che in palestra proporrà l’uso di macchine isotoniche, panche manubri e bilancieri, nel rispetto di prescrizioni e certificazioni mediche, per il raggiungimento degli obiettivi atletici concordati con un equipe di lavoro: medico specialista, medico di famiglia, preparatore atletico, professore di educazione fisica, allenatore ecc.

      Il corso è composto, complessivamente, da:
      ▸ 15 ore e 50 minuti di video
      ▸ 217 pagine di dispense

      Leggi il programma

      LESIONI DELLA SPALLA

      • Cenni di anatomia
      • Principi generali della “riabilitazione” della spalla
      • Importanza della raccolta dell’anamnesi nella valutazione del dolore alla spalla
      • Esame della spalla (ispezione diretta, esame dell’arco di movimento della glenomerale e della scapolotoracica, esame della lassità legamentosa generalizzata, test per il conflitto, test per instabilità anteriore e posteriore)
      • Obiettivi generali della “riabilitazione della spalla” (mobilità, rinforzo muscolare)
      • Tendinite della cuffia dei rotatori con attenzione agli atleti che lanciano sopra il capo
      • Lacerazioni della cuffia dei rotatori (acute, croniche)
      • Instabilità della spalla (anteriore, posteriore, multidirezionale)
      • Capsulite adesiva (frozen shoulder)
      • Riabilitazione post atroplastica di spalla
      • Lesioni del tendine del bicipite
      • Lesioni dell’articolazione acromionclaveare (osteolisi del sollevatore di pesi)
      • Discinesia della scapola

      PARTE PRATICA

      Esecuzioni tecniche ottimali allo shoulder press, al multi power, nel lento dietro/avanti con bilanciere e manubri.

      LESIONI DEL GOMITO

      • Cenni di anatomia
      • Valutazione
      • Lesioni del legamento collaterale mediale (ulnare)
      • Trattamento della limitazione dell’estensione del gomito dei lanciatori
      • Lussazioni del gomito
      • Epicondilite laterale e mediale
      • Epicondilite del tennista
      • Fratture isolate del capitello radiale
      • Artroplastica del gomito
      • Borsite olecranica
      • Rigidità post-traumatica del gomito

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto dell’ottimale biomeccanica nel “curling” con bilanciere/manubri per il bicipite brachiale.
      Controllo dell’esatta esecuzione  tecnica nel rispetto dell’esatta biomeccanica nel french press con manubri e bilanciere.

      PATOLOGIE DEL RACHIDE

      • Cenni di anatomia
      • Scoliosi (definizione, classificazione)
      • Spondilolisi, spondilolistesi
      • Morbo di Scheuermann (dorso curvo giovanile)
      • Fratture vertebrali
      • Ernie del disco
      • Colpo di frusta cervicale
      • Cervicalgia
      • Lombalgia-lombosciatalgia

      PARTE PRATICA

      L’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della perfetta biomeccanica esecutiva al lat machine e al pulley

      PATOLOGIE DELL’ANCA

      • Cenni di anatomia
      • Fratture del bacino e dell’acetabolo
      • Fratture del femore prossimale
      • Lussazione dell’anca (congenita e traumatica)
      • Artrosi dell’anca
      • Artroprotesi d’anca (indicazioni, controindicazioni e “istruzioni” per il soggetto post-intervento)

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della ottimale biomeccanica nello squat, negli “affondi”.

      LESIONI DEL GINOCCHIO

      • Cenni di anatomia
      • Principali Test funzionali

      GINOCCHIO MEDIALE

      • Rottura del menisco mediale
      • Lesione del legamento collaterale mediale
      • Borsite della zampa d’oca
      • Artrosi

      GINOCCHIO ANTERIORE

      • Sindrome femoro-rotulea (gonalgia anteriore
      • Ginocchio del saltatore (tendinite rotulea)
      • Lussazione acuta della rotula
      • Borsite prerotulea (ginocchio della lavandaia)
      • Rottura del legamento crociato anteriore

      GINOCCHIO LATERALE

      • Sindrome della bendeletta ileo-tibiale
      • Rottura menisco laterale

      GINOCCHIO POSTERIORE

      • Cisti di Baker
      • Tendinite del popliteo
      • Rottura del legamento crociato posteriore

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della ottimale biomeccanica nel leg press, leg extension, leg curl.

      LESIONI DEL POLSO

      • Cenni di anatomia
      • Sindrome del canale carpale e manovre di provocazione dei sintomi
      • Frattura dello scafoide
      • Frattura distale del radio
      • Lesione del complesso fibrocartilagineo triangolare

      LESIONI DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

      • Cenni di anatomia
      • Distorsioni della caviglia
      • Instabilità cronica laterale della caviglia
      • Fascite plantare
      • Disfunzioni del tendine di achille
      • Insufficienza del tendine tibiale posteriore
      • Metatarsalgia

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto dell’ottimale biomeccanica al calf machine in piedi e seduti.

      ARGOMENTI SPECIALI

      • Lesioni degli ischiocrurali negli atleti
      • Strappi e contusioni del quadricipite
      • Sindrome retto-adduttoria (pubalgia)
      • Lesioni da “corsa”
      • Shin splint dei corridori

      AREA MANAGEMENT

      • Le responsabilità civili e penali degli Istruttori
      • La legge 39/2014 (attività con minori)
      • La legge sulla privacy (modulistica)
      • La prevenzione e la sicurezza
      • Le assicurazioni: fidarsi è bene ma assicurarsi è meglio
      • La nuova legge sulla tutela sanitaria: il nuovo certificato medico e il BLSD
      • Tecniche di marketing mirato: come coinvolgere il maggior numero di utenti

      Docente del Corso:

      Dott.ssa Emanuela Russo

      Leggi il programma

      LESIONI DELLA SPALLA

      • Cenni di anatomia
      • Principi generali della “riabilitazione” della spalla
      • Importanza della raccolta dell’anamnesi nella valutazione del dolore alla spalla
      • Esame della spalla (ispezione diretta, esame dell’arco di movimento della glenomerale e della scapolotoracica, esame della lassità legamentosa generalizzata, test per il conflitto, test per instabilità anteriore e posteriore)
      • Obiettivi generali della “riabilitazione della spalla” (mobilità, rinforzo muscolare)
      • Tendinite della cuffia dei rotatori con attenzione agli atleti che lanciano sopra il capo
      • Lacerazioni della cuffia dei rotatori (acute, croniche)
      • Instabilità della spalla (anteriore, posteriore, multidirezionale)
      • Capsulite adesiva (frozen shoulder)
      • Riabilitazione post atroplastica di spalla
      • Lesioni del tendine del bicipite
      • Lesioni dell’articolazione acromionclaveare (osteolisi del sollevatore di pesi)
      • Discinesia della scapola

      PARTE PRATICA

      Esecuzioni tecniche ottimali allo shoulder press, al multi power, nel lento dietro/avanti con bilanciere e manubri.

      LESIONI DEL GOMITO

      • Cenni di anatomia
      • Valutazione
      • Lesioni del legamento collaterale mediale (ulnare)
      • Trattamento della limitazione dell’estensione del gomito dei lanciatori
      • Lussazioni del gomito
      • Epicondilite laterale e mediale
      • Epicondilite del tennista
      • Fratture isolate del capitello radiale
      • Artroplastica del gomito
      • Borsite olecranica
      • Rigidità post-traumatica del gomito

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto dell’ottimale biomeccanica nel “curling” con bilanciere/manubri per il bicipite brachiale.
      Controllo dell’esatta esecuzione  tecnica nel rispetto dell’esatta biomeccanica nel french press con manubri e bilanciere.

      PATOLOGIE DEL RACHIDE

      • Cenni di anatomia
      • Scoliosi (definizione, classificazione)
      • Spondilolisi, spondilolistesi
      • Morbo di Scheuermann (dorso curvo giovanile)
      • Fratture vertebrali
      • Ernie del disco
      • Colpo di frusta cervicale
      • Cervicalgia
      • Lombalgia-lombosciatalgia

      PARTE PRATICA

      L’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della perfetta biomeccanica esecutiva al lat machine e al pulley

      PATOLOGIE DELL’ANCA

      • Cenni di anatomia
      • Fratture del bacino e dell’acetabolo
      • Fratture del femore prossimale
      • Lussazione dell’anca (congenita e traumatica)
      • Artrosi dell’anca
      • Artroprotesi d’anca (indicazioni, controindicazioni e “istruzioni” per il soggetto post-intervento)

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della ottimale biomeccanica nello squat, negli “affondi”.

      LESIONI DEL GINOCCHIO

      • Cenni di anatomia
      • Principali Test funzionali

      GINOCCHIO MEDIALE

      • Rottura del menisco mediale
      • Lesione del legamento collaterale mediale
      • Borsite della zampa d’oca
      • Artrosi

      GINOCCHIO ANTERIORE

      • Sindrome femoro-rotulea (gonalgia anteriore
      • Ginocchio del saltatore (tendinite rotulea)
      • Lussazione acuta della rotula
      • Borsite prerotulea (ginocchio della lavandaia)
      • Rottura del legamento crociato anteriore

      GINOCCHIO LATERALE

      • Sindrome della bendeletta ileo-tibiale
      • Rottura menisco laterale

      GINOCCHIO POSTERIORE

      • Cisti di Baker
      • Tendinite del popliteo
      • Rottura del legamento crociato posteriore

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto della ottimale biomeccanica nel leg press, leg extension, leg curl.

      LESIONI DEL POLSO

      • Cenni di anatomia
      • Sindrome del canale carpale e manovre di provocazione dei sintomi
      • Frattura dello scafoide
      • Frattura distale del radio
      • Lesione del complesso fibrocartilagineo triangolare

      LESIONI DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

      • Cenni di anatomia
      • Distorsioni della caviglia
      • Instabilità cronica laterale della caviglia
      • Fascite plantare
      • Disfunzioni del tendine di achille
      • Insufficienza del tendine tibiale posteriore
      • Metatarsalgia

      PARTE PRATICA

      Controllo dell’esatta esecuzione tecnica nel rispetto dell’ottimale biomeccanica al calf machine in piedi e seduti.

      ARGOMENTI SPECIALI

      • Lesioni degli ischiocrurali negli atleti
      • Strappi e contusioni del quadricipite
      • Sindrome retto-adduttoria (pubalgia)
      • Lesioni da “corsa”
      • Shin splint dei corridori

      AREA MANAGEMENT

      • Le responsabilità civili e penali degli Istruttori
      • La legge 39/2014 (attività con minori)
      • La legge sulla privacy (modulistica)
      • La prevenzione e la sicurezza
      • Le assicurazioni: fidarsi è bene ma assicurarsi è meglio
      • La nuova legge sulla tutela sanitaria: il nuovo certificato medico e il BLSD
      • Tecniche di marketing mirato: come coinvolgere il maggior numero di utenti

      Docente del Corso:

      Dott.ssa Emanuela Russo

      Sfrutta al meglio questo periodo di stop: inserisci i tuoi dati nel form

      Clicca qui

      Sfrutta al meglio questo periodo di stop: inserisci i tuoi dati nel form

      Clicca qui

      Vuoi fare della tua passione
      una professione?

      Diventa istruttore CSEN!
      Inserisci i tuoi dati
      e scarica subito la GUIDA

        Nome*

        Cognome*

        Indirizzo email dove ricevere la guida:*

        Accetto l’informativa sulla privacy.

        Vuoi fare della tua passione
        una professione?

        Diventa istruttore CSEN!
        Inserisci i tuoi dati
        e scarica subito la GUIDA

          Nome*

          Cognome*

          Indirizzo email dove ricevere la guida:*

          Accetto l’informativa sulla privacy.