Istruttore Personal Pilates 2017-11-16T20:21:29+00:00

Project Description

Istruttore Personal Pilates


Negli ultimi anni si è sviluppata una coscienza ed una conoscenza sempre maggiore da parte dell’utente che si affaccia al mondo del fitness, del wellness e delle palestre del proprio corpo soprattutto in merito all’esigenza di seguire programmi personalizzati in rapporto “one to one” per ottenere benefici fisici importanti e duraturi, senza mai tralasciare l’aspetto psico-emozionale e motivazionale dell’allenamento. Tuttavia, l’utenza dei centri fitness è sempre con maggior frequenza affetta da patologie a carico della struttura scheletrica, dell’apparato muscolare ed articolare, che compromettono a più livelli il punto focale per il movimento dell’organismo umano, la colonna vertebrale. Risulta dunque di fondamentale importanza creare degli allenamenti il più possibile attagliati alle esigenza del cliente, specialmente se affetto da patologie specifiche. Si analizzerà pertanto come usare gli esercizi al tappetino e con i piccoli attrezzi con massima sicurezza, come scegliere gli esercizi più indicati e funzionali nei programmi individuali per il raggiungimento degli obiettivi e per la rieducazione motoria del cliente.

PROGRAMMA:

  • Presentazione del metodo. Definizione e considerazioni generali.
  • Il concetto di allenamento e le sue variabili.
  • Il concetto di lavoro personalizzato.
  • Programmazione dell’allenamento.
  • La respirazione nel Pilates.
  • Anatomia e biomeccanica del diaframma e del pavimento pelvico.
  • Approfondimento sui principi fondamentali della tecnica Pilates.
  • Lo screening test.
  • Le patologie trattabili e loro descrizione: rachialgia (cervicalgia, dorsalgia, lombalgia), ernia al disco, artrite, artrosi, scoliosi, ipercifosi, iperlordosi.
  • Presentazione di ogni singolo esercizio, con particolare attenzione alla biomeccanica dei movimenti, alle controindicazioni per le differenti patologie, ai principi fondamentali che di volta in volta vengono applicati al singolo esercizio ed alle variazioni apportabili all’esercizio base.
  • Esercitazioni pratiche e verifica.
  • L’utilizzo di piccoli attrezzi applicati alla tecnica Pilates (foam roller, ring, fitball, softball, elastiband, wood-pole) come supporto nel lavoro con utente patologico.

Interazione della metodologia tradizionale di un personal trainer nel trattamento dell’ utente durante una lezione di personal pilates (programma didattico su alimentazione e giusta nutrizione nel pilates)

  1. La differenza tra mangiare e nutrirsi: il destino metabolico del cibo.
  2. Quale cibo utilizzare in una lezione di pilates (qual’è il sistema energetico prevalente?)
  3. Educare al cibo e non ridurre il cibo (il metodo s.a.c. system: smaltimento alimentare controllato)