Project Description

Istruttore di
SPIN GYM & WALKING GYM

8/9 giugno 2019
Verifica contestuale
Sabato:
9,00-10,00 iscrizione
10,00-19,00 lezione
Domenica:
9,30-18,30 lezione

 

Docente:
Dott.ssa Vanessa Di Bernardo

SPIN GYM

LA STORIA: come e dove nasce l’indoor cycling

L’attuale SPIN GYM (ex indoor cycling) nasce verso la fine degli anni 80 da un’idea di Johnny Goldberg, un triatleta sudafricano trapiantato in USA che, per riuscire a portare a termine una delle gare più massacranti cui un atleta possa decidere di partecipare: la Race Across America, iniziò una preparazione fisica specifica ideando e costruendo una bike stazionaria che potesse servire allo scopo.

Durante la preparazione J.G. si accorse di come l’abbinamento musica – pedalata fosse, oltre che performante, molto divertente tanto da decidere di proporlo come attività motoria di gruppo. In Italia l’indoor cycling sbarca nei primi anni 90 ed è visto come un’attività di preparazione per gli amanti della bicicletta, ciclisti che volevano prepararsi durante la stagione invernale per l’attività agonistica. E’ da metà degli anni 90 che la pratica dell’indoor cycling aumenta in maniera esponenziale e diventa quindi un fenomeno di massa portando in sella anche coloro che non hanno mai pedalato né a livello amatoriale e tanto meno a livello agonistico senza alcuna distensione d’età e sesso. L’indoor cycling si propone quindi come attività di gruppo in grado di soddisfare qualsiasi esigenza individuale. Altri fattori che hanno contribuito ad aumentare questo fenomeno sono: la mancanza d’impatto con l’attrezzo a carico delle articolazioni (vedi per es. la corsa o le lezioni d’Aerobica in palestra), e la possibilità per ogni singolo individuo di regolarsi da solo, in base alle proprie capacità e alla condizione fisica individuale, l’intensità di lavoro agendo su regolazioni tipiche della bike stazionaria. Tutto questo, ha dato modo all’utente di seguire qualsiasi tipo di lezione che l’istruttore volesse proporre, senza farlo sentire a disagio o con la fobia di non riuscire a portare a termine la lezione.

CARATTERISTICHE TECNICHE

  • Telaio volano
  • Sistema frenante
  • Sistemi di sicurezza
  • Manutenzione

LE REGOLAZIONI

  • Piedini regolatori di stabilità
  • Sella in verticale
  • Sella in orizzontale
  • Manubrio
  • Piede nel cestello

ANDATURE E POSTURE (in sella e fuori sella)

  • Pianura
  • Walk
  • Collina
  • Jump

VARIANTI

  • Run
  • Salita seduto
  • Salita in piedi
  • Sterrato

LA PEDALATA

  • Le fasi della pedalata
  • Intervento muscolare

WALKING GYM

EFFICACIA DEL WALKING GYM

PRO E CONTRO DEL WALKING GYM

BIOMECCANICA DELLA DEAMBULAZIONE

ANDATURE

PROGRAMMA SPIN GYM & WALKING GYM

IL MUSCOLO

  • Caratteristiche principali del muscolo
  • La struttura muscolare
  • La contrazione
  • Tipi di contrazione
  • Le fibre muscolari
  • Capacità organico-muscolari coinvolte

ENERGIA

  • Definizione
  • Forme d’energia

SISTEMI ENERGETICI E SORGENTI ENERGETICHE

APPARATO CARDIOVASCOLARE

  • Cenni di anatomia e fisiologia

IL CARDIOFREQUENZIMETRO

  • Percentuali cardiache (formula di Karvonen)
  • Calcolo massima frequenza cardiaca

EQUILIBRIO E PROPRIOCEZIONE

ALLENAMENTO: METODI ED EFFETTI

  • Specificità dell’allenamento
  • Specificità metabolica
  • Sistemi energetici predominanti
  • Scelta del metodo di allenamento
  • Effetti dell’allenamento
  • Calcolo calorie consumate

LA LEZIONE

  • Struttura e fasi della lezione
  • La musica

L’ISTRUTTORE

  • Caratteristiche dell’istruttore
  • Capacità dell’istruttore

LA PROGRAMMAZIONE

LA SALA DI SPIN & WALKING

  • Caratteristiche

INTERVAL TRAINING 1

  • A chi è rivolto
  • I benefici
  • Struttura della lezione

INTERVAL TRAINING 2

  • A chi è rivolto
  • I benefici
  • Struttura della lezione

LEZIONE CARDIO

LEZIONE TONE

CONCLUSIONI

AREA MANAGEMENT

  • La nuova legge sulla tutela sanitaria.
  • La legge 39/2014 (attività con minori).
  • Le responsabilità civili e penali dell’istruttore di Ginnastica Psicomotoria.
  • La legge sulla privacy (modulistica).
  • La prevenzione e la sicurezza.
  • Le assicurazioni: fidarsi è bene ma assicurarsi è meglio.

Per maggiori informazioni su questo corso inserisci i tuoi dati e ti invieremo subito tutti i dettagli



Accetto l’informativa sulla privacy.

8/9 giugno 2019
Verifica contestuale
Sabato:
9,00-10,00 iscrizione
10,00-19,00 lezione
Domenica:
9,30-18,30 lezione

 

Docente:
Dott.ssa Vanessa Di Bernardo

Per maggiori informazioni su questo corso inserisci i tuoi dati e ti invieremo subito tutti i dettagli



Accetto l’informativa sulla privacy.

Istruttore di
SPIN GYM & WALKING GYM

SPIN GYM

LA STORIA: come e dove nasce l’indoor cycling

L’attuale SPIN GYM (ex indoor cycling) nasce verso la fine degli anni 80 da un’idea di Johnny Goldberg, un triatleta sudafricano trapiantato in USA che, per riuscire a portare a termine una delle gare più massacranti cui un atleta possa decidere di partecipare: la Race Across America, iniziò una preparazione fisica specifica ideando e costruendo una bike stazionaria che potesse servire allo scopo.

Durante la preparazione J.G. si accorse di come l’abbinamento musica – pedalata fosse, oltre che performante, molto divertente tanto da decidere di proporlo come attività motoria di gruppo. In Italia l’indoor cycling sbarca nei primi anni 90 ed è visto come un’attività di preparazione per gli amanti della bicicletta, ciclisti che volevano prepararsi durante la stagione invernale per l’attività agonistica. E’ da metà degli anni 90 che la pratica dell’indoor cycling aumenta in maniera esponenziale e diventa quindi un fenomeno di massa portando in sella anche coloro che non hanno mai pedalato né a livello amatoriale e tanto meno a livello agonistico senza alcuna distensione d’età e sesso. L’indoor cycling si propone quindi come attività di gruppo in grado di soddisfare qualsiasi esigenza individuale. Altri fattori che hanno contribuito ad aumentare questo fenomeno sono: la mancanza d’impatto con l’attrezzo a carico delle articolazioni (vedi per es. la corsa o le lezioni d’Aerobica in palestra), e la possibilità per ogni singolo individuo di regolarsi da solo, in base alle proprie capacità e alla condizione fisica individuale, l’intensità di lavoro agendo su regolazioni tipiche della bike stazionaria. Tutto questo, ha dato modo all’utente di seguire qualsiasi tipo di lezione che l’istruttore volesse proporre, senza farlo sentire a disagio o con la fobia di non riuscire a portare a termine la lezione.

CARATTERISTICHE TECNICHE

  • Telaio volano
  • Sistema frenante
  • Sistemi di sicurezza
  • Manutenzione

LE REGOLAZIONI

  • Piedini regolatori di stabilità
  • Sella in verticale
  • Sella in orizzontale
  • Manubrio
  • Piede nel cestello

ANDATURE E POSTURE (in sella e fuori sella)

  • Pianura
  • Walk
  • Collina
  • Jump

VARIANTI

  • Run
  • Salita seduto
  • Salita in piedi
  • Sterrato

LA PEDALATA

  • Le fasi della pedalata
  • Intervento muscolare

WALKING GYM

EFFICACIA DEL WALKING GYM

PRO E CONTRO DEL WALKING GYM

BIOMECCANICA DELLA DEAMBULAZIONE

ANDATURE

PROGRAMMA SPIN GYM & WALKING GYM

IL MUSCOLO

  • Caratteristiche principali del muscolo
  • La struttura muscolare
  • La contrazione
  • Tipi di contrazione
  • Le fibre muscolari
  • Capacità organico-muscolari coinvolte

ENERGIA

  • Definizione
  • Forme d’energia

SISTEMI ENERGETICI E SORGENTI ENERGETICHE

APPARATO CARDIOVASCOLARE

  • Cenni di anatomia e fisiologia

IL CARDIOFREQUENZIMETRO

  • Percentuali cardiache (formula di Karvonen)
  • Calcolo massima frequenza cardiaca

EQUILIBRIO E PROPRIOCEZIONE

ALLENAMENTO: METODI ED EFFETTI

  • Specificità dell’allenamento
  • Specificità metabolica
  • Sistemi energetici predominanti
  • Scelta del metodo di allenamento
  • Effetti dell’allenamento
  • Calcolo calorie consumate

LA LEZIONE

  • Struttura e fasi della lezione
  • La musica

L’ISTRUTTORE

  • Caratteristiche dell’istruttore
  • Capacità dell’istruttore

LA PROGRAMMAZIONE

LA SALA DI SPIN & WALKING

  • Caratteristiche

INTERVAL TRAINING 1

  • A chi è rivolto
  • I benefici
  • Struttura della lezione

INTERVAL TRAINING 2

  • A chi è rivolto
  • I benefici
  • Struttura della lezione

LEZIONE CARDIO

LEZIONE TONE

CONCLUSIONI

AREA MANAGEMENT

  • La nuova legge sulla tutela sanitaria.
  • La legge 39/2014 (attività con minori).
  • Le responsabilità civili e penali dell’istruttore di Ginnastica Psicomotoria.
  • La legge sulla privacy (modulistica).
  • La prevenzione e la sicurezza.
  • Le assicurazioni: fidarsi è bene ma assicurarsi è meglio.

Modulistica e iscrizione
Iscriviti al corso ora!

Telefono
085 4214867
Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 alle 13
e dalle 14 alle 18

Consulta il
Calendario Corsi